Inceneritore e autostrada, Toninelli (M5S) propone referendum fuori tema e fuori tempo per Pontiggia (Pd)

Tentare di creare una diffusa disapprovazione sociale verso l’operato dell’amministrazione Galimberti e del Pd cremonese in particolare: ecco un obiettivo che il M5S sta perseguendo con insistenza. Poco più di un anno dopo le elezioni il deputato Danilo Toninelli infatti chiede due referendum comunali, l’uno perché i cittadini possano esprimere un sì o no sull’opportunità di costruire l’autostrada Cremona Mantova e l’altro sulla dismissione dell’inceneritore. Due argomenti di cui si discute senza trovare soluzione da parecchi anni. I grillini vogliono dimostrare che tra gli elettori e l’amministrazione di centrosinistra non c’è alcuna sintonia. E il sindaco dovrebbe quindi dimettersi, mentre il Pd si dimostrerebbe dilaniato dalle lotte intestine, replicando a Cremona la medesima situazione nazionale. Questa opera di “seduzione” dell’elettorato (nel senso letterale del termine, attrazione) si compie con una serie di comunicati, che riguardano l’intero territorio provinciale. Secondo lo stesso Toninelli la nuova legge elettorale prevede che i collegi della provincia di Cremona vengano ridisegnati in modo da favorire proprio il Pd, come dichiarato al Fatto quotidiano. Oggi, un giorno inceneritoredopo il comunicato di Toninelli, la consigliera comunale Francesca Pontiggia risponde per il Pd, sostenendo che i referendum sono fuori tempo e fuori tema. Si possono fare, ma l’autostrada “è già concessionata e la sua costruzione dipende dalla valutazione di sostenibilità economica ed ambientale su cui il comune di Cremona non ha più alcuna competenza. Per quanto riguarda l’inceneritore il dibattito in corso vuole stabilire quale sia il miglior percorso di superamento dell’impianto di via San Rocco”. La Cremona Mantova potrebbe – forse – essere autorizzata da una conferenza dei servizi regionale, mentre l’inceneritore è di proprietà di Lgh. La dismissione dipende quindi da decisioni non solamente cremonesi. Per un Comune far chiudere un impianto simile è particolarmente difficile, come dimostrato dal caso di Parma. Anzi, per solidarietà e autoironia, Pontiggia lancerebbe l’hashtag #jesuispizzarotti.

I due comunicati:

Toninelli vuole due referendum

Pontiggia a Toninelli Risposta_Toninelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...