Cantami, o Diva, del prode Galimberti i lavori di manutenzione

Mancava solo la banda, con le grancasse, i piatti, le trombe e perché no anche violini a profusione oltre ai tradizionali strumenti a fiato, per accompagnare i lavori di manutenzione di via Giuseppina e via del Giordano. I tromboni comunque non mancano mai, intonati o stonati che siano. Erano semplicemente lavori per migliorare le reti delle fogne, delle condutture dell’acqua, del metano e della fibra ottica, che i dipendenti di Aem Service, assieme ai colleghi – oggi nel comunichese si dice coworkers, rendendo così incomprensibili articoli, libri, film di ogni genere, compresi quelli della serie di Fantozzi – di Padania Acque, Linea Distribuzioni, Lineacom, hanno compiuto le opere con rapidità. Nulla più che riqualificazione dei servizi che si trovano sotto il manto stradale, tuttavia il bombardamento a tappeto dei comunicati municipali non ha concesso tregua neanche ieri. Impegno e fatica, quindi, per operai e tecnici, che si sono dati da fare con i loro dirigenti per finire anche in anticipo, evitando un altro giorno sotto il sole di quevia Giordano 2sto periodo, che anche ieri appariva impazzito, schiacciato dalla sua stessa massa, furibondo e ostile all’umana ventura, e non è mancato lavoro anche per chi i comunicati li scrive, forse con la sensazione di trovarsi in nuovo equatore. Attività lavorative che vengono apprezzate e rispettate, perché l’ordinaria e la straordinaria manutenzione prevengono rischi e complicazioni molto più costose e impegnative. Ma perché allora non assumere un Vincenzo Monti? Perché non poetare in endecasillabi lo sviluppo dei cantieri?

Un comunicato trionfale è stato inviato poco prima del termine dei lavori di via del Giordano, fissato per le 18. E’ stata conclusa anche l’asfaltatura del sovrappasso di via Mantova, altri cantieri proseguono per sistemare marciapiedi e strade. In via Giuseppina i lavori erano iniziati il 9 giugno, modificando la viabilità da e verso l’ospedale Maggiore. I prossimi lavori di manutenzione saranno forse cantati da aedi e tramandati oralmente di generazione in generazione, per celebrare levia Giordano via Giuseppinagesta dei moderni Ulisse e Achille, oltre che del sindaco Gianluca Galimberti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...