Galimberti: “Il contratto fra Lgh e A2A rafforza l’alleanza”

Ecco la più schietta attitudine di Gianluca Galimberti: è un sindaco-manager, perfettamente a proprio agio nella conduzione della trattativa, per quel che riguarda la competenza del Comune di Cremona, di Lgh con A2A. Riservato, chiaro, si muove con sicurezza tra le spine che insidiano i rapporti fra diritto societario e pubblica amministrazione, il Galimberti più che un leader popolare (ma è tutt’altro che impopolare) appare un abile amministratore che riesce a condurre un fidato gruppo dirigente e che riesce a prendere decisioni di rilievo. Galimberti convince quando può usare il tono ufficiale che gli è più congeniale e quando dimostra la fondatezza delle proprie decisioni e la conoscenza della materia. Nel video il sindaco parla durante l’ufficio di presidenza di ieri, nella sala Gruppi di palazzo comunale: si pone una serie di domande e si dà delle risposte. Non era la commissione Vigilanza, sostituita come spiegato nell’ultimo consiglio comunale del 2015, bensì l’ufficio di presidenza con funzioni di commissione consiliare, aperto al pubblico, vicino allo stile della vecchia “Tribuna politica”, dopo che lo stile di conduzione del presidente Marcello Ventura era stato duramente criticato dalla maggioranza.
Nel suo discorso il primo cittadino smentisce che la firma del contratto fra Lgh e A2A, nella notte di sabato, abbia dato l’occasione di una svalutazione del prezzo del 51% di Lgh, anche a causa dell’indebitamento di Aem (29 milioni verso Lgh). Ci sono stati invece aggiustamenti al ribasso già previsti dal contratto. Nemmeno il dibattito sul futuro dell’inceneritore – che devo ricordarlo ha impedito che si realizzassero non poche discariche – ha condizionato la trattativa. Il contratto però non è ancora disponibile: gli stessi consiglieri comunali, che pure, come ha ricordato Vittoria Ceraso (Obiettivo Cremona con Perri) hanno funzioni di indirizzo e di controllo, dovranno chiedere accesso agli atti. E’ una procedura “fortemente consigliata” dagli esperti, come ha spiegato il presidente di Aem Massimo Siboni, seduto accanto al sindaco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...