Arvedi, la Codognese raddoppia e aumenta il traffico

C’è ancora qualche dubbio sul numero dei camion che transiteranno sulla Codognese: da 616 a 661 secondo i dati presentati a febbraio, ma la recente delibera del presidente della Provincia Carlo Vezzini parla di “notevole aumento dei flussi di traffico”, tanto da dover potenziare la Codognese, ex statale 234. Strada ampliata, a servizio dell’acciaieria, che riceverà due milioni di euro dalla Regione per produrre acciai al silicio. Se l’ente Provincia non approva rapidamente il progetto preliminare della strada potenziata, la Regione non versa il contributo da due milioni. Il modello di sviluppo è industriale e non cambia per nulla, anzi si rafforza tra Cavatigozzi e Spinadesco. Non lontano, a Grumello, è prevista una nuova discarica dei rifiuti d’acciaieria, con impianto di trattamento. Il comitato Salviamo il territorio organizza un incontro pubblico a Crotta d’Adda, dove già esiste un’altra discarica, ampliata da pochi mesi.

 

L’ex statale Codognese sarà potenziata, con una spesa di mezzo milione di euro pubblici, per favorire lo sviluppo dell’attività dell’acciaieria Arvedi, come stabilisce l’accordo tra l’amminsitrazione provinciale, la Regione e l’industria siderurgica di via Acquaviva. L’ampliamento riguarda un tratto della Codognese oltre alla rotatoria e al collegamento con la Paullese, per una spesa di mezzo milione di euro pubblici. Ci saranno due carreggiate separate e due corsie per ogni senso di marcia. Raddoppierà il traffico. L’accordo approvato dall’ente Provincia dichiara che, secondo il progetto preliminare approvato in questi giorni, aumenterà notevolmente il flusso di traffico, con autocarri e auto-articolati, ma anche trasporti eccezionali quasi ogni giorno, per il trasporto di materie prime e semilavorati. Il cambiamento dipende dal previsto incremento delle funzioni di colata dell’acciaieria. Il progetto per i lavori di potenziamento della rete stradale, nella zona di raccordo con il porto fluviale di Cremona, viene approvato in tempi rapidi come richiesto dalla Regione: il cantiere è legato al co-finanziamento del Pirellone all’acciaieria, che intende investire per la produzione di acciai al silicio, destinati al settore automobilistico e motociclistico. Questa è l’opera di valorizzazione del territorio sulla quale l’amministrazione provinciale investe assieme alla Regione. L’idea di sviluppo del comitato Salviamo il territorio invece è molto diversa. Il comitato di Grumello infatti organizza una nuova serata di informazione per il pubblico, alle 21 di martedì 5 maggio, nella sala polivalente di via Maris a Crotta d’Adda, assieme al medico per l’ambiente Federico Balestreri. Sono pervenute molte richieste in queste settimane a Salviamo il Territorio, che si oppone alla costruzione della discarica nell’ex cava di Grumello con impianto di trattamento di rifiuti industriali: non sono pochi i cittadini, infatti, che vogliono capire quali sono i rischi collegati a un’attività così impegnativa, come quella proposta da Cremona Ecologia, per smaltire e trattare i rifiuti dell’acciaieria e di altre aziende. Va considerato, come ricorda il comitato guidato da Albino Gorini, il rischio tossicologico legato all’inquinamento ambientale, viste anche le numerose prescrizioni approvate dall’amministrazione provinciale e proposte dal Comune di Grumello. La valutazione d’impatto ambientale è stata concessa dall’ente Provincia a patto che la discarica rispetti numerose condizioni per la salvaguardia dall’inquinamento delle acque, dell’aria e il rumore. Crotta d’Adda, in particolare, è interessata per l’impatto della progettata discarica di Grumello sulla falda acquifera. Il comitato intende organizzare altri incontri pubblici anche ad Acquanegra e a Pizzighettone.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...