Cittadella dello studente, dall’anno prossimo i lavori

CREMONA Il progetto preliminare è già pronto, a cura degli uffici comunali, e l’esecutivo sarà presentato entro la fine dell’anno: l’obiettivo è la ristrutturazione di palazzo Affaitati, per fare in modo che tra via Palestro e via Ugolani Dati sorga la cittadella dello studente, con lavori che potranno iniziare l’anno prossimo. Sarà una delle principali opere pubbliche dell’amministrazione Galimberti, per un costo complessivo di 800mila euro, interamente a carico del municipio e senza incarichi esterni. Un intervento diretto che ha pochi paragoni, negli anni dei tagli alle spese e delle sinergie con i privati. Il comparto è tutelato dalla Sovrintendenza, con la quale il Comune si confronterà per poter concludere l’opera in tempi ragionevoli. L’Informagiovani verrà così spostato più vicino alle scuole di via Palestro, lasciando l’immobile dove si trova ora, nella stessa via ma in affitto. Migliaia di studenti potranno avere un punto di riferimento sicuro. Sarà trasferito anche il centro fumetto Andrea Pazienza, oggi in piazza Giovanni XXIII, anch’esso in affitto. Il risparmio ottenuto da questi traslochi sarà di 50mila euro l’anno.
Nello stesso comparto l’amministrazione Perri, anni fa, valutava di realizzare un ristorante, una proposta poi sfumata. La cittadella dello studente è ormai uno degli obiettivi principali, forse il maggiore, secondo l’assessore Andrea Virgilio, alle prese con la gestione di un patrimonio pubblico particolarmente esteso e dai costi di manutenzione onerosi, di cui il Comune non può nemmeno farsi carico. Infatti è stata data priorità alle sedi attualmente utilizzate, come le scuole, che vengono a una a una ristrutturate e riqualificate, dato che dopo anni di trascuratezza alcune si sono ritrovate anche a rischio crollo dei controsoffitti. E’ tempo di riorganizzazione del patrimonio: il centrosinistra intende spostare in una sede municipale l’ufficio entrate di via Geromini, anch’esso in affitto, per 100mila euro l’anno. Costi insopportabili, ma il Comune non seguirà la linea dell’ente Provincia, che ha affidato i propri stabili al fondo Eridano. Il Piano delle Alienazioni approvato nelle scorse settimane rimane una via crucis, con molti edifici a rischio degrado. Verranno vendute però le sei autorimesse di via De Stauris. Ancora nulla da fare per il complesso del Vecchio ospedale, in via Radaelli, dal valore stimato di due milioni e mezzo, dove si trova anche la chiesa di San Francesco, stimata in tre milioni e centomila euro. Il progetto esecutivo della giunta Corada, nel decennio scorso, non si concretizzò. L’attuale amministrazione dispone di un preventivo per un primo lotto di lavori: il costo sarebbe di un milione e mezzo, che trasformerebbe alcuni spazi dismessi da anni in uffici pubblici.

http://www.telecolor.net
20 agosto 2016

2 risposte a "Cittadella dello studente, dall’anno prossimo i lavori"

  1. Non so se ho capito: ne spendiamo 800.000, solo per la ristrutturazione, per risparmiarne 50.000 l’anno? Quindi il Museo Civico sarà anche sede della “Ciitadella dello studente, informagiovani e Centro Pazienza? Non si potevano impiegare diversamente a vantaggio dei giovani?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...