Piazza Roma, lotta al degrado

Dosi di hascisc e marijuana nascoste nei punti più inattesi, anche se sotto gli occhi di tutti, nell’incavo della roccia e persino su una ragnatela a pochi centimetri dal suolo, nella grotta delle montagnole di piazza Roma, diventate da tempo uno dei luoghi dello spaccio. Le ha trovate la polizia di Stato che stamattina ha compiuto un’operazione antidroga della Squadra Volante di Cremona, supportato dal reparto prevenzione crimine di Milano e dall’unità cinofila di Bologna. Altre dosi di stupefacenti sono state gettate a terra dai malviventi all’arrivo degli agenti, che le hanno recuperate, e hanno portato in Questura due spacciatori, entrambi immigrati di origine africana. Fermati e perquisiti, i due uomini portavano con sé diverse dosi nei calzini e nei pantaloni. Lamentele e segnalazioni non sono mancate negli ultimi tempi da parte dei cittadini, esasperati dalle condizioni in cui sono precipitati i giardini pubblici. Liberare piazza Roma dal degrado e dalla criminalità e farne è diventato uno degli obiettivi dell’amministrazione cittadina per far rinascere il centro storico, duramente colpito dalla crisi. Nemmeno dieci giorni fa, mercoledì 7, il Comune ha consegnato al comitato di quartiere centro la nuova sede, cioè la “casetta del custode”, che sorge a fianco delle montagnole e di un’area di giochi per bambini, sul lato di via Ingegneri. Nella casetta è stato inoltre aperto lo sportello del vigile di quartiere. L’assessore Rosita Viola ha spiegato che il progetto, che ha preso nome “comunità in movimento”, intende riattivare la cittadinanza e dare un segno di attenzione e presenza da parte del Comune. Due giorni dopo, durante un controllo della polizia locale, una ragazza di 16 anni è stata sorpresa, grazie alla videosorveglianza, a fumare hascich e segnalata alla Prefettura. Ma i controlli si sono intensificati da mesi. Due giorni dopo Ferragosto le guardie ecologiche volontarie hanno segnalato l’abbandono di rifiuti, mentre la polizia di Stato e la Guardia di Finanza hanno pattugliato i giardini, la vicina galleria XXV Aprile. In luglio sono stati i carabinieri ad arrestare uno spacciatore di marijuana in piazza Roma, un immigrato africano sui trent’anni, che aveva cercato di far sparire le dosi ingoiandole. I giardini pubblici risultano particolarmente malconci, come ha sottolineato il presidente del comitato di quartiere Paolo Marcenaro: l’impianto di irrigazione non funziona bene, il verde non è molto curato e i comportamenti non sono appropriati. C’è chi usa le montagnole al posto dei servizi igienici. I giardini sono sottoposti da anni anche a derattizzazione, vista la presenza di topi. Manca insomma una manutenzione costante, anziché semplici interventi saltuari.

16 settembre 2016

www.telecolor.net

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...