Multa fino a 500 euro a chi non fa la differenziata

C’è una Cremona profonda, radicata nel centro storico e in alcune delle vie principali, come Corso Vittorio Emanuele II, che non accetta la raccolta differenziata e insiste nelle pratiche meno virtuose, come l’abbandono selvaggio dei rifiuti, usando i cestini del centro come cassonetti. Nello stesso tempo il porta a porta ha fatto salire la percentuale dal 50 al 70 e la città è diventata più sporca.

Alcuni uniscono tutti i tipi di rifiuti nei sacchi che portano in uno dei contenitori della zona di palazzo Cittanova o in altri punti, altri espongono in anticipo di 24 ore sul marciapiede sacchetti e contenitori, che in alcuni casi, svuotati da Linea Gestioni, vengono poi riempiti dai passanti con bottiglie di plastica, mozziconi, biglietti di parcometri, carta e persino pannoloni. Chi sarà multato in questi casi? Il disagio della differenziata in centro così si somma alla carenza di cestini e all’abbondanza di comportamenti negativi. Chi preleva lattine e bottiglie dai distributori automatici lascia spesso i vuoti sui davanzali delle finestre o nelle fioriere, dove a volte le cartacce soffocano i fiori. “Perché devo impegnarmi tanto nella differenziata se poi sui marciapiedi si trova di tutto?” E’ una delle lamentele più diffuse. A un anno dall’estensione del porta a porta a tutto il territorio cittadino, il Comune gongola per il risultato del 70% e inizia ad applicare i primi bollini gialli e rossi, veri e propri avvisi che saranno seguiti dalle multe, salatissime, fino a 500 euro, a chi non fa la differenziata come si deve. Si replica a Cremona il sistema americano di sanzioni pesanti per cambiare le abitudini dei cittadini. I controlli saranno intensificati e da ottobre i sacchetti composti in modo irregolare oppure esposti troppo presto non saranno ritirati. D’altro lato al Comune e a Linea Gestioni sono arrivate lamentele: per l’umido sono stati chiesti tre passaggi alla settimana. Da parte propria il Comune ricorda, avendo notato che i rifiuti ingombranti a volte sono buttati sui prati, nelle zone periferiche, come a Cavatigozzi, che è possibile il ritiro a domicilio o al centro di San Rocco. Gli altri tipi di rifiuti possono essere conferiti al centro di raccolta di via dell’Annona

Una risposta a "Multa fino a 500 euro a chi non fa la differenziata"

  1. La città è invasa da mozziconi di sigaretta, alla faccia del decreto legge, ma per risolvere il problema basterebbe mandare gli ausiliari davanti ad alcuni bar del centro e sanzionare gli indisciplinati che buttano centinaia di sigarette anche accese per terra! Ma ci sono zone dove le multe sono un tabù persino per le auto parcheggiate fuori dalle righe blu, forse è solo un problema di s/vista?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...