Mille piccole spese impreviste e quei 599 euro al segretario generale per un Forum di due giorni

 

CREMONA La sfortuna perseguita il Comune di Cremona, che è costretto a modificare la previsione degli importi per i singoli settori. La determina della dirigente del Provveditorato Economato Tania Secchi che porta il titolo “Rideterminazione della spesa” infatti non è una sorta di spending review, non riduce i costi riprogrammando e modernizzando i servizi ai cittadini, ma per una serie di malaugurate contingenze le aumenta di oltre 170mila euro. E come Tania Secchi anche Mara Pesaro, all’ambiente, e altri malcapitati dirigenti devono fare i conti con quei pochi euro in più che fanno saltare le previsioni: servono soldi per i beni di consumo, per le manutenzioni ordinarie, le piccole riparazioni, i guasti, i contrattempi, la vita quotidiana degli uffici. Quest’anno di determine di questo tipo ne sono state fatte 62, per importi bassi ma numerosi: servono più soldi del previsto per la nuova consulenza, il tecnico, l’avvocato che difende l’amministrazione al Tar, la pubblicazione sui giornali del nuovo bando di gara, la fornitura di energia, l’abbonamento a riviste e periodici, persino il compenso dei Revisori dei conti è stato rivisto all’insù perché il rimborso spese è aumentato. E il conto a carico del Comune sale ancora, per quanto l’indebitamento diminuisca e l’avanzo d’amministrazione ereditato alla fine del mandato di Oreste Perri consenta al municipio di reggere l’urto della crisi. C’è però una spesa in particolare che turba il consigliere dei 5 stelle Lucia Lanfredi, per quei 599 euro a favore del segretario generale Pasquale Criscuolo, per la sua partecipazione al “Forum delle eccellenze” di questo fine settimana a Milano. Il costo di pasti, spostamenti, alloggi e viaggi si sommerà ai 599 euro già stanziati, e la grillina Lanfredi resta perplessa. Perché infatti non vengono seguite le strategie di marketing e non si preveda un’uscita di 599,99 euro, in modo da dare la sensazione che in fondo la partecipazione a questo Forum sia un vero affare al risparmio. Ma in realtà è solo uno degli effetti di questa politica autoreferenziale, così lontana dai cittadini, dai pendolari, dai tirocinanti di qualunque settore che guadagnano 400 euro al mese per 40 ore di lavoro, dai disoccupati e dai pensionati che con i 599 euro dati al segretario generale vivono un mese.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...