Questioni di opportunità

Questioni di opportunità, sempre che si vogliano porre. Quando il rapporto fra controllore e controllato è frequente e rilevante come tra amministrazione provinciale e acciaieria Arvedi è opportuno che la stessa acciaieria sia anche fornitrice, tramite gara a inviti? Per l’ente Provincia di Cremona non ci sono difficoltà, come non ci sono per il Comune di Cremona quando acquista dal medesimo fornitore o intesse altri rapporti in diversi settori. Dopo tanti anni, se occorre un acquisto urgente ci si rifornisce dal medesimo gruppo industriale, comunque tramite gara. La delibera 621 del 20 dicembre 2016, firmata dal presidente Davide Viola, giustifica come necessaria e urgente la fornitura di pali di sostegno in acciaio, secondo una relazione del dirigente del settore manutenzione e sviluppo rete stradale, che affida alla ditta “Arvedi commercio prodotti siderurgici” di via Rosario 23 la fornitura di pali d’acciaio per un valore di 27.572 euro per l’anno 2016. E’ una prestazione caratteristica dell’ente, che gestisce strade di lunghezza superiore ai 600 chilometri e deve garantire l’efficienza della rete segnaletica verticale mediante interventi di manutenzione in economia diretta. Bisogna provvedere con urgenza perché ci sono sostegni danneggiati da incidenti stradali o ammalorati. Dunque per la sicurezza stradale urge un acquisto di pali. L’ente Provincia invita cinque ditte a presentare un’offerta, solo una risponde. Le cinque ditte sono Arvedi commercio prodotti siderurgici, Ferramenta Vanoli spa, Ecotraffic srl, La Tecnopubblica srl, Linea Sas di Rosa Fabrizio, Ballerini Matteo C. Solo Arvedi presenta un’offerta, che permette all’ente Provincia di risparmiare il 10%. Dunque c’è sempre un motivo per rigraziare l’importante complesso siderurgico cremonese, attorno al quale si muove buona parte dell’economia locale. L’acciaio come tale è poi imprescindibile in un’economia sviluppata, quindi come faranno le istituzioni locali a dare un segno di tangibile indipendenza dal grande gruppo industriale che comprende anche la Ferriera di Servola (Trieste) e vuol far propria anche l’Ilva di Taranto? La gara è stata indetta, gli inviti a presentare offerte sono stati mandati, l’unico offerente nonché vincitore è stato Arvedi.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...