Pendolari, mattinata nera sulla Cremona Brescia

 

 

CREMONA Un camion ha divelto le sbarre di un passaggio a livello tranciando i cavi elettrici che regolano gli scambi dei binari a San Zeno, e così il treno dei pendolari Cremona Brescia ha accumulato ben 50 minuti di ritardo, arrivando alle 9.05 anziché alle 8.20: il guasto è stato poi riparato per le 9.23. Il lunedì ferroviario, iniziato male, ha poi mantenuto la stessa caratteristica: il ritardo in serie, che si accumula di treno in treno sul binario unico della linea maglia nera della Lombardia, dove solo negli ultimi mesi, dopo grandi proteste, sono stati tolti i motori diesel degli anni Settanta. Così, se un convoglio tarda, costringe i successivi a rallentare. Infatti un treno si è fermato a Manerbio e non è più proseguito. Il Cremona Brescia delle 10.22 ha segnato 34 minuti di ritardo per una variazione del personale in servizio, ha terminato il viaggio a San Zeno. La corsa delle 11.22 da Cremona di minuti di ritardo ne ha fatti registrare 28. Il Brescia Cremona delle 11.38, invece, è partito da San Zeno. Il lunedì nero dei pendolari non è rimasta una prerogativa dei mesi invernali. Un disagio dopo l’altro, in seguito a un incidente, ma il numero dei passaggi a livello, come ricorda Dario Balotta di Legambiente Lombardia, è eccessivo: ben 24 tra le due città su un percorso di 51 chilometri, e sui 1.800 chilometri della rete ferroviaria lombarda il ginepraio degli enti che si occupano di manutenzione aiuta il ritardo a diventare penosa normalità quotidiana, fra Comuni, Province, aziende elettriche, Rfi e Trenord. Per la sicurezza, poi, i macchinisti sono tenuti a protocolli dettagliati. Occorrerebbe un piano nazionale, e anche regionale, per l’eliminazione dei passaggi a livello, secondo Legambiente, realizzando pratici sottopassi, evitando colate di cemento, come in via Indipendenza a Crema, e opere costose e problematiche come i sottopassi di via Persico, via Brescia e San Felice a Cremona, senza dare sistematicamente l’occasione di collegare i cavalcavia con raccordi e serie di rotatorie come a Soresina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...