Continua la malaSorte di Trenord: ritardi fantozziani anche oggi sulla Cremona Brescia


CREMONA Ieri soppressioni e ritardi in serie sulla Cremona Brescia, l’altro ieri ancora locomotive con motore diesel in circolazione e tre carrozze, di cui due senza aria condizionata. Le proteste fioccano da Cremona come dagli altri territori lombardi, con mail in serie da studenti e lavoratori, che formano ormai una trentina di comitati di pendolari, eppure in consiglio regionale il continuo confronto fra l’opposizione del pd e l’assessore Alessandro Sorte sta prendendo un binario morto. Lo sostiene numeri alla mano Dario Balotta di Legambiente Lombardia: infatti l’assessore Sorte, pressato dalle proteste, ha annunciato in consiglio regionale l’altro ieri investimenti da 29 milioni di euro quest’anno e da 125 milioni per l’anno prossimo, tutti destinati all’acquisto di nuovi treni. In realtà però un treno nuovo tipo Vivalto, come quelli messi in circolazione da Trenord, costa circa otto milioni o più, dunque con i 154 milioni investiti dalla Regione si potranno acquistare forse 19 convogli su una rete di 1.900 chilometri, molto meno dei 109 treni nuovi promessi. Quel che serve, insiste Balotta, è un piano, un’organizzazione più efficiente. Occorre che Milano si paragoni alla zona di Monaco di Baviera, che è omogenea per numero di abitanti (due milioni e mezzo), non al Sud d’Italia come fa Sorte, quando vanta i numeri del trasporto ferroviario in Lombardia rispetto alle altre Regioni. Nella zona di Monaco ogni giorno viaggiano un milione e 800mila pendolari, nell’area milanese solo 750mila. Il Pd da parte propria, intervenuto nel question time con Jacopo Scandella, presenti Agostino Alloni e Alessia Manfredini, lamenta il fatto che il 17 febbraio di quest’anno Alessandro Sorte ha annunciato un piano straordinario di 109 treni di cui però non c’è alcuna traccia: al Pirellone Sorte ha risposto soltanto “Stiamo lavorando”. E non risulta alcun cronoprogramma né nulla di certo. Intanto sulla Cremona Brescia, una delle linee più disastrate, alle 16.45 è stato annunciato un ritardo fino a mezz’ora anche oggi a causa di un guasto sulla linea elettrica nella stazione di San Zeno Folzano. Ieri 39 minuti di ritardo sul Cremona Brescia delle 15.24, a causa dell’improvvisa sostituzione di un convoglio. E il Brescia Cremona delle 14.40 di ieri è stato invece cancellato a causa di un inconveniente tecnico. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...