Odori insopportabili e raccolte firme a Grumello e Sesto

GRUMELLO CR Lamentele e proteste da parte della popolazione di Grumello per gli odori insopportabili che si sentono nella zona di via Circonvallazione, via Fermi e altre vie, tanto che è in corso una raccolta firme, che sarà accompagnata da una lettera indirizzata al sindaco Fabio Scio. Parte degli abitanti ha segnalato irritazioni alla gola e bruciore agli occhi. E’ un odore descritto come simile a quello emesso dalla plastica bruciata, che preoccupa per il timore che si diffonda sostanze nocive come la diossina. Alcuni residenti hanno dovuto chiudere le finestre, per sottrarsi allo stress dell’inquinamento olfattivo. Pochi giorni fa, sul territorio confinante di Sesto ed Uniti, giovedì sera verso le ore 20, sono intervenuti i vigili del fuoco di Cremona, assieme alla polizia provinciale, ai vigili urbani e al gruppo di Protezione civile Il Nibbio di Spinadesco, a causa del malessere causato fra gli abitanti da un odore forte e insistente, che ha determinato bruciore agli occhi e irritazione della gola. I vigili del fuoco hanno utilizzato uno strumento tecnico che consente di individuare le sostanze odorigene diffuse nell’aria, e hanno individuato la fonte inquinante. Il Comune di Sesto ed Uniti e la sindaca Francesca Viccardi non hanno ancora però reso noto il contenuto della relazione tecnica. Le vie interessate sono state via Marconi, via Roma, via Cavour e via Bissolati, nelle quali, forse per effetto del vento, si è concentrato l’intollerabile miasma. E’ stato un episodio di particolare intensità, che ha superato altri episodi di inquinamento olfattivo tuttavia fastidiosi per i residenti. I vigili del fuoco, in prima battuta, hanno fatto sapere che si è trattato di un uso agronomico di digestato, proveniente quindi da una centralina elettrica a biogas, sparso nei campi secondo le modalità previste dalla legge. La sensazione di molestia, anzi il malessere dei residenti ha indotto alcuni di loro a presentare richiesta di accesso agli atti, per poter ottenere maggiori informazioni. Nel febbraio dell’anno scorso erano state consegnate in Comune a Sesto 60 firme di residenti contro le molestie olfattive, probabilmente connesse all’attività di biogas.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...