Via Bacchetta, a difesa degli alberi insorge la Fiab. E la maggioranza si divide

 

 

CREMA CR Aumentano le voci contrarie al taglio e allo spostamento degli alberi di via Bacchetta. Dopo le proteste ambientaliste e del M5S, che ha depositato la mozione firmata da Manuel Draghetti, si pronuncia a difesa delle piante, 29 bagolari di più di mezzo secolo, la Fiab del Cremasco, oltre a due esponenti della maggioranza, l’ex assessore Alvaro Dellera ed Emanuele Coti Zelati, della lista civica “La sinistra con Bonaldi sindaca”. Coti Zelati afferma che la bellezza della città dipende anche dagli alberi ed è patrimonio di tutti, non solo di alcuni: occorrono pareri professionali per individuare un’alternativa. Dellera nota che in una via vicina a via Bacchetta, via Samarani, sono stati eseguiti anni fa lavori che hanno permesso di assottigliare le radici dei bagolari, togliendo solo le parti che affiorano sui marciapiedi. Le lamentele di alcuni residenti riguardano proprio i danni prodotti dalle lunghe, forti e profonde radici, che dissestano l’asfalto. Una donna si è fratturata una gamba e sono stati necessari diversi lavori di muratura. Se l’assessore Fabio Bergamaschi ha confermato l’intenzione di tagliare le piante, e semmai spostarle in un parco, le voci contrarie pensano che i tecnici comunali potrebbero aver consigliato troppo frettolosamente la giunta, che intende poi rifare i sotto-servizi e i canali per lo scolo dell’acqua. Dopo il taglio degli storici alberi di via Bottesini, in centro storico, le lamentele arrivano anche dalla Fiab, che ricorda le scelte “superficiali” nella gestione del verde anche di viale Repubblica, Martiri della Libertà, via Inzoli e via Canossa, e chiede un incontro con l’amministrazione, dopo aver contattato professionisti specializzati. La Fiab, Federazione degli amici della bicicletta, invita il Comune a prendersi cura degli alberi, che restituiscono molto di più di quanto ricevono, producendo ossigeno, eliminando CO2, dando ombra, bellezza e aromi gradevoli. Severe critiche all’amministrazione che sembra avviata a ripetere scelte che rivelano “pressapochismo e mancanza di programmazione”, poco più di un anno dopo le elezioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...