Trenord, i pendolari in lotta preparano un dossier


Il Comune di Cremona non può avere né la forza né soprattutto l’indipendenza politica per lottare contro i disservizi, la cattiva gestione e la pianificazione di Trenord (come risulta in provincia di Cremona). Infatti i sindaci del Pd o del centrosinistra in senso più ampio nulla possono, in tanti settori della pubblica amministrazione, senza le risorse della Regione: la manutenzione straordinaria degli alloggi pubblici comunali, delle infrastrutture e le attività dei servizi sociali, tanto per cominciare, non sarebbero possibili, per non parlare del comparto sociosanitario, fra ospedali, case di riposo e Ats, ambulatori e case di cura, e delle stesse Province, che non possono che rivolgersi al Pirellone senza spirito rivoluzionario. Il Pd poi ha scelto di sostenere la linea Maroni per ottenere più autonomia per la Regione, il che significa meno autonomia per i Comuni, che non si distinguono certo per una linea politica alternativa. In consiglio regionale il Pd chiede solamente “qualcosa di più per la provincia di Cremona”, senza esprimere un proprio pensiero, allineandosi al triste Minniti e, come da anni e anni, al partito delle autostrade in opposizione allo spirito ecologista.

E allora come possono i Comuni chiedere treni migliori, più efficienti, puntuali, comodi, più numerosi? I pendolari comunque insistono, e ottengono tutta la solidarietà. Il pendolare ferroviario dovrebbe essere, per la verità, un privilegiato. Tale è chi può permettersi di abitare dove c’è la stazione, mentre il pendolare automobilista ha maggiori spese, e il ricco e potente va a piedi perché ha casa in centro storico nella grande città. Enrico Cuccia andava a piedi al lavoro. Eppure muoversi in treno è penoso, perché il pendolare ferroviario solitamente non può fare a meno del treno, come molti studenti, e non è libero di scegliere, quindi deve sopportare orari forzati e restare in balia di Trenord.

CREMONA Al piano d’emergenza di Trenord, che ha scelto di togliere treni per sostituirli con i bus, risposte il piano dei pendolari cremonesi, che si sono ritrovati stamattina in Comune, assieme all’assessora Alessia Manfredini. Sarà consegnato alla Regione, per la verifica di fine gennaio sulla situazione dei trasporti ferroviari, un dossier completo di dati oggettivi verificabili, come foto e altri documenti, che dimostri come i disservizi continuino a colpire le linee cremonesi. E’ un caso particolare: in Lombardia, come ha notato Trenord, solo l’1% dei pendolari si lamenta, ma la metà di quell’1% è cremonese, composto da circa un migliaio di persone e viaggia sulle linee per Mantova, Treviglio e Codogno-Milano. Matteo Casoni, dell’associazione InOrario, nota che già sono arrivate le prime segnalazioni. I bus sostitutivi, come da orario, impiegano 20 o 30 minuti più dei treni e si fermano anche 400 metri lontano dalle stazioni, come a Ponte Adda, in luoghi che i passeggeri non conoscono bene. La strada è la via Postumia, non la via Mantova, quindi la più lenta e più stretta, perché si viaggia dietro trattori e Tir. Gli studenti che abitano lungo la Cremona Mantova non riescono più a tornare a casa in tempo col treno, e i genitori devono venirli a prendere. D’inverno Trenord riserva un riscaldamento a sorpresa, tra carrozze gelate e altre con temperature da sauna sullo stesso convoglio della Cremona-Codogno-Milano. Ieri tutti i treni della medesima linea avevano una carrozza in meno, e si arriverà a Natale viaggiando stretti. Ogni giorno ritardi di una decina di minuti, ma ieri a Bozzolo s’è aspettato per 40 minuti, e a Piadena c’è un bus che non si fa vedere da una settimana. Ieri mattina alle 7 chi viaggiava per Mantova ha dovuto attendere mezz’ora in più, oggi sulla linea Brescia Cremona ci sono stati ritardi da 16 e 21 minuti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...