Rogge inquinate ad Annicco, Sesto e Vescovato

CREMONA – Ad Annicco, Sesto ed Uniti e Vescovato i corsi d’acqua sono stati imbevuti di sostanze estranee, che hanno reso necessario il sopralluogo dell’Arpa e della polizia provinciale.

Da due giorni la roggia Spinadesca, a Grontorto di Annicco, si è colorata di bianco e ha emesso un odore malsano. Il sindaco Maurizio Fornasari ha chiamato le autorità per un controllo. Due anni fa i tecnici dell’Arpa, dopo una segnalazione, hanno risposto che non si trattava di inquinamento, ma di acqua che risultava dal lavaggio dei camion della Latteria Soresina, che non poteva interferire con la flora e la fauna. Fornasari ha constatato che tuttavia il terreno non è più poroso, e che non nasce più alcuna pianta. Gli eventi negativi, per la roggia, si sono ripetuti due volte l’anno, e ancora una volta l’agenzia regionale sta facendo verifiche su un eventuale scarico industriale. Sul fondo della roggia si vedono incrostazioni di un deposito chiaro che fa pensare ai latticini, ma è presto per pronunciarsi. A Sesto ed Uniti, in via Crotti, sono apparsi sulle sponde alcuni pesci morti, che poi sono stati trascinati dalla corrente e sono apparsi lungo il corso successivo della Spinadesca, a Casanova in via Cavatigozzi. Una cittadina ha chiamato il Comune, dove la sindaca Francesca Maria Viccardi attende i risultati dei controlli. Ieri è stato giorno di lavoro per gli agenti della polizia provinciale e i tecnici dell’Arpa, oltre che dell’Ats Val Padana, intervenuti anche a Vescovato, dove la sindaca Maria Grazia Bonfante, a propria volta, ha segnalato un evento negativo sul Ciria, contaminato dal liquame che è stato sversato sul terreno e ha poi raggiunto il corso d’acqua. Si impone una volta di più la necessità di eseguire controlli tempestivi, mentre l’inquinamento è in corso, per poter scoprire le cause e i responsabili. Gli organici della forze dell’ordine risultano però risicati, al punto che l’interventi di polizia ambientale non sono facilmente possibili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...