Colonnine elettriche con A2A ed Enel

CREMONA Accelera la corsa verso la mobilità elettrica, grazie alla richiesta di Enel X, accettata oggi dalla giunta Galimberti, di installare altre 8 colonnine per la ricarica di veicoli elettrici. Una nota del Comune tratteggia un futuro roseo, per la mobilità sostenibile a Cremona. Le nuove 8 colonnine si aggiungono alle 10 già posizione dal gruppo Enel e si sommano alle 10 in fase di installazione, grazie all’intesa con A2A Energy Solutions. Si arriverà presto a più di 30 colonnine per la ricarica. L’assessore Alessia Manfredini è ottimista e afferma che “prende forma un’infrastruttura strategica per lo sviluppo di una mobilità che non inquina e non produce rumore”. Si procederebbe dunque verso “una forma di mobilità a emissioni zero”, secondo l’assessore all’ambiente e alla mobilità, mentre già il Comune si prepara ad aggiornare il suo internet, per favorire chi passa da Cremona e vuole ricaricare il veicolo. La realtà attuale, però, è molto lontana dalle emissioni zero. E’ lo stesso Osservatorio del Piano della mobilità urbana sostenibile a ricordare che in città ci sono 60,6 auto ogni 100 abitanti, e che circolano ben 43mila autovetture. In tutto ogni giorno si calcolano 35mila spostamenti, sempre secondo i dati Istat del 2011. I veicoli inquinanti, che non arrivano neanche alla classe euro 3, e quindi non si possono usare quando c’è il blocco del traffico, sono ancora molti: ben 15 su 100. Le auto elettriche sono pochissime: 25 alla fine del 2017 e tutt’ora lontane dall’uno per cento. Dominano i motori a gasolio, quasi la metà. E si vedono ancora le vecchie radiali, al posto dei piccoli bus ecologici promessi a inizio secolo. Le associazioni premono, come Legambiente Cremona, ad esempio chiedendo di rinnovare il parco mezzi pubblici, di raccogliere la differenziata con veicoli elettrici, mentre il governo potrebbe prendere misure ben più incisive. L’attuazione del Piano urbano per la mobilità sostenibile, poi, non è nemmeno obbligatorio per legge: il Comune lo fa volontariamente, senza dover rendere conto dei risultati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...