Si vota, la città diventa un cantiere

CREMONA Viale Trento Trieste è diventato un percorso di guerra, via Mantova sta peggiorando rapidamente: la definizione è una delle più colorite di questi ultimi giorni, da quando i cremonesi vedono infuriare la campagna elettorale proprio mentre si moltiplicano i cantieri voluti, anzi programmati dall’amministrazione comunale. Da una parte, sul viale, il marciapiede in vari tratti appare abbandonato: si cammina tra le buche, con la paura di cadere. La manutenzione qui non è arrivata, mentre sull’altro alto, verso il parco del Vecchio Passeggio e la Caritas, è stata inaugurata una ciclabile. Le lamentele si sprecano, perché i pedoni invadono la ciclabile inciampando sui cordoli, mentre i ciclisti, a disagio sulla nuova pista, continuano a percorrere la carreggiata, fra le automobili. E sono ciclisti che svariano dal lato destro a quello sinistro, oppure,  sul viale a senso unico, procedono contromano, rendendo la vita difficile agli automobilisti. Lavori anche in via Mantova, dove si fa un’altra ciclabile, prevista dalla Regione, che ne ha finanziate altre in via Brescia e in via Bergamo, lungo le direttrici principali, per 2 milioni e 300mila euro, metà dei quali a carico della Regione. Era una via scorrevole, oggi è difficile anche arrivarci, visto il passaggio stretto per chi arriva da via Persico. E ieri pomeriggio è apparso anche il telelaser dei vigili, che la mattina invece erano in via Sesto. Molti cittadini poi sono perplessi e chiedono a che cosa serve questa mobilità sostenibile a due ruote, se i ciclisti per primi non la usano. Le proteste affollano il Web, dato che per le strade secondarie e le periferie c’è ben poco o niente. Diversamente che in passato spuntano anche dei consiglieri comunali a rispondere, come Michele Bufano, che ricorda a chi critica l’aspetto malconcio di Cremona che nel 2018 sono destinati dal Comune 11,2 milioni per la manutenzione di strade, scuole e marciapiedi e che sono state scelte delle priorità. Appaiono però, a proposito dei cantieri che costringono gli automobilisti a esercizi di attenzione e di pazienza, decine di commenti che criticano il comportamento del Comune, simile al solito studente che dopo un anno da lazzarone fa il rush finale proprio sotto le elezioni. Ma l’assessore Alessia Manfredini segnala che i tempi sono stati decisi dalla Regione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...