Palazzo Pignano, lavoratori del macello pagati un euro “a vacca”

PALAZZO PIGNANO CR E’ stato un Ferragosto di lotta, per i dipendenti del mattatoio MM Carni di Palazzo Pignano, nel Cremasco, dove il sindacato Si.Cobas, rappresentato da Fulvio Di Giorgio, ha organizzato lo sciopero di venerdì 14. Dalle ore 14.30 i lavoratori hanno protestato davanti ai cancelli della ditta per le condizioni economiche cui sono costretti. Infatti, come riferisce il Si.cobas, i dipendenti sono pagati “a vacca”, il che significa che per ogni bovino che macellano MM Carni dà 24 euro a una cooperativa appaltista, che su 24 ne lascia 16 in tutto ai 14 lavoratori, i quali di conseguenza si dividono 1,14 euro per animale. Ne risultano stipendi da 11mila euro l’anno, attuando, come proclama al megafono Fulvio Di Giorno, un sistema di sfruttamento che riporta indietro nel tempo. Come già in altri casi, il Si.cobas contesta gli appalti alle cooperative, resi possibili dalla legislazione ma attuati in modo inaccettabile, dato che che comunque gli addetti sono in attività all’interno della ditta, della quale di fatto sono dipendenti in tutto e per tutto. Si tratterebbe di somministrazione illecita di manodopera, con pagamenti irregolari a uomini che dovrebbero essere inquadrati con il terzo livello come operai macellatori specializzati. Le buste paga però, continua Di Giorgio, non riportano tutte le ore contrattuali, sono assenti le ore straordinarie ed ordinarie e il resto viene forfettizzato attraverso la voce esentasse come rimborso spese. Lo sciopero allora è la degna risposta di emancipazione e di rispetto dei lavoratori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...